Il mondo farmaceutico a Venezia per Stevanato Group - StevanatoGroup
Il mondo farmaceutico a Venezia per Stevanato Group - StevanatoGroup
Home - StevanatoGroup > News ed Eventi - StevanatoGroup > Comunicati stampa - StevanatoGroup > Il mondo farmaceutico a Venezia per Stevanato Group - StevanatoGroup
page-wrapper

ottobre, 29 2009

Il mondo farmaceutico a Venezia per Stevanato Group

Venezia, 28 ottobre 2009 - Oggi l'Isola di San Giorgio a Venezia ha ospitato 300 rappresentanti dei principali esponenti dell'industria farmaceutica mondiale per un meeting su qualità, innovazione di prodotto e di servizio ed internazionalizzazione. È così che Stevanato Group, azienda di Padova leader mondiale nella produzione di packaging primario in vetro ad uso farmaceutico, ha scelto di "celebrare" i suoi 60 anni di attività, caratterizzati da ritmi di crescita costanti a doppia cifra. Avviato nel 1949 come laboratorio artigianale per la produzione di vetro destinato all'industria alimentare, la sua storia ha reso ora Stevanato Group un partner autorevole oltre che un punto di riferimento a livello mondiale in fatto di qualità, innovazione ed internazionalizzazione.

"Questo rapporto di fiducia con i giganti del settore farmaceutico si può spiegare considerando tutta una serie di fattori," ha riferito Sergio Stevanato, Presidente del Gruppo. "In primo luogo, l'attenzione riservata a ricerca e sviluppo, in cui investiamo oltre il 10% delle vendite annuali, ci ha reso l'unica azienda nel mondo in grado di produrre non solo il packaging primario in vetro destinato al settore farmaceutico, come flaconi, siringhe, tubofiale, flaconcini... ma anche tutta la necessaria tecnologia correlata. Questo ci rende l'unica azienda che rivende macchinari e sistemi di controllo anche alla concorrenza."

"Poi ci sono le esportazioni, che generano il 75% delle nostre vendite annuali", ha sottolineato Stevanato. "Ecco perché il nostro brand è presente in oltre 120 paesi."

"Infine non dobbiamo dimenticare la vocazione all'internazionalizzazione che ci ha spinto a fondare sedi in Slovacchia e Messico", ha proseguito Stevanato. "Ci siamo avvicinati fisicamente ai nostri mercati esportando tecnologia e know-how, garantendo la stessa qualità ed innovazione. Ad esempio siamo il primo produttore mondiale di tubofiale di insulina per la cura del diabete e disponiamo di una capacità produttiva di circa 2 miliardi di flaconi all'anno."

Durante questi giorni di celebrazione e di grandi lavori, il Dott. Stevanato ha deciso di comunicare il suo prossimo obiettivo: l'Estremo Oriente.

"Dopo l'inaugurazione dello stabilimento di Monterrey, in Messico, avvenuta nel 2008," il Presidente del Gruppo ha dichiarato che "i tempi erano maturi per aprire uno stabilimento anche in Cina. Esportiamo su questo mercato ormai da 8 anni e abbiamo deciso che il nostro nuovo stabilimento sarà pronto entro il 2012."