Stevanato Group investe 27 milioni di Euro (288 milioni di RMB) in Cina ed inaugura il suo nuovo impianto di produzione a Zhangjiagang - StevanatoGroup
Stevanato Group investe 27 milioni di Euro (288 milioni di RMB) in Cina ed inaugura il suo nuovo impianto di produzione a Zhangjiagang - StevanatoGroup
Home - StevanatoGroup > News ed Eventi - StevanatoGroup > Comunicati stampa - StevanatoGroup > Stevanato Group investe 27 milioni di Euro (288 milioni di RMB) in Cina ed inaugura il suo nuovo impianto di produzione a Zhangjiagang - StevanatoGroup
page-wrapper

giugno, 26 2014

Stevanato Group investe 27 milioni di Euro (288 milioni di RMB) in Cina ed
inaugura il suo nuovo impianto di produzione a Zhangjiagang

Per la seconda fase di sviluppo della costruzione dell'impianto produttivo che verrà avviata a partire dal 2016, Stevanato Group con sede a Piombino Dese (Padova, Italia) prevede un investimento di ulteriori 13 milioni di Euro per produrre flaconi e tubofiale in vetro destinati al mercato farmaceutico cinese e asiatico.

25 giugno 2014. Stevanato Group (Piombino Dese - Padova, Italia), protagonista sul panorama internazionale nella produzione di tubofiale per insulina e di contenitori in vetro ad uso farmaceutico attraverso il suo brand Ompi, oggi ha rafforzato la sua presenza nell'Asia Pacifica inaugurando ufficialmente il nuovo impianto di produzione Ompi of China a Zhangjiagang (Cina). L'evento si è tenuto oggi alla presenza del Presidente di Stevanato Group, Sergio Stevanato, del Vicepresidente Marco Stevanato, del Console Generale italiano a Shanghai Stefano Beltrame e dei rappresentanti dell'amministrazione della regione di Jiangsu e della città di Suzhou.

La costruzione del nuovo impianto di produzione in Cina, per il quale Stevanato ha già investito 27 milioni di Euro (288 milioni di RMB), rappresenta un importante passo nella strategia di crescita ed internazionalizzazione che il Gruppo sta perseguendo da diversi anni. Coerente con questa strategia l'azienda garantirà una sua presenza capillare su ogni territorio di rilevanza aprendo nuovi uffici commerciali e nuovi impianti di produzione nelle diverse regioni verso cui esporta, come l'America Settentrionale, l'America Meridionale e l'Asia Pacifica, al fine di approvvigionare direttamente questi mercati.

"La Cina è un mercato importantissimo per la sua crescita economica straordinaria e per la sua posizione geografica, proprio al centro della regione nella quale Stevanato Group prevede di registrare una crescita di rilievo e di effettuare investimenti nei prossimi anni, regione che risulta pertanto indispensabile ai fini della nostra strategia globale," afferma Marco Stevanato, Vicepresidente di Stevanato Group.

Stevanato ha scelto Zhangjiagang quale sede di questo centro produttivo in quanto le infrastrutture industriali della regione garantiscono una piattaforma produttiva solida ed efficiente. Inoltre, la presenza in zona di scuole di alto livello significa per Stevanato la possibilità di fare affidamento su una squadra composta di personale qualificato con competenze che predispongono a lavorare in un ambiente tecnologicamente avanzato come quello del nuovo stabilimento di Ompi of China.

"Desideriamo dare un contributo attivo allo sviluppo dell'area, sia in termini di know-how tecnologico nella produzione di tubovetro, sia in termini di professionalità dei lavoratori presso l'impianto. Per perseguire questi obiettivi abbiamo già investito e continueremo a farlo in modo continuativo e dedicando notevoli risorse finanziarie sia nella tecnologia che nelle risorse umane," prosegue Stevanato.

L’impianto di Zhangjiagang, nella provincia dello Jiangsu, in posizione centrale e strategica per la distribuzione nell’intero paese, sorge su un’area di 30.000 mq (8.500 mq di stabilimento, di cui 4.000 destinati alle linee di lavorazione e 1.300 mq di ambiente asettico per il confezionamento finale).  A regime, a conclusione della fase 1 (entro la fine del 2016) disporrà di ben 16 linee produttive con tecnologie di ultima generazione per la produzione di flaconi e tubofiale e impiegherà complessivamente 250 persone qualificate, formate attraverso avvicendamenti presso altri impianti del Gruppo. Al momento, nello stabilimento sono già impiegati 115 lavoratori.

L'insieme delle tecnologie e dei macchinari presenti presso il nuovo impianto di Zhangjiagang è stato progettato e prodotto a Piombino Dese da Spami, azienda della divisione Engineering Systems del Gruppo, che realizza macchine per la trasformazione e il controllo del tubovetro, così come era già successo per l'impianto di produzione realizzato a Monterrey (Messico) nel 2008.

"La produzione presso Ompi of China conforme ai più elevati standard di innovazione e tecnologici è cominciata già nel novembre 2013. Inoltre l'impianto è certificato ISO 9001 e ISO 15378. Al momento sono operative cinque linee di produzione, due per flaconi e tre per tubofiale. Il sito, sottoposto ad ispezione, ha superato il controllo qualità dei nostri clienti più esigenti," spiega Marco Stevanato, che supervisiona il progetto di internazionalizzazione.

Per la prima fase della realizzazione del progetto abbiamo previsto un investimento di 27 milioni di euro (288 milioni di RMB) e altri 13 milioni di Euro (110 milioni di RMB) sono in programma per completare la fase 2 che, dal 2017, prevede la realizzazione di altri 6.000 mq di costruzioni, di cui 1.500 destinati ad un'area asettica completamente nuova."

Alla fine del 2017, il complesso sarà in grado di produrre 450 milioni di flaconi e tubofiale in vetro per soddisfare la domanda delle aziende farmaceutiche locali e multinazionali. Fra la fine di quest'anno e l'inizio del 2015, Stevanato Group prevede di raggiungere circa l'80% della capacità produttiva totale, e dovrebbe raggiungere il massimo dell'operatività nel 2016, in seguito al completamento della fase 1.

Stevanato Group è attualmente il primo produttore al mondo di tubofiale per insulina destinata al trattamento del diabete. Il Gruppo ha una capacità produttiva di oltre 3,5 milioni di contenitori in vetro all'anno e vanta la leadership tecnologica nello sviluppo di macchinari di trasformazione del tubovetro ad uso farmaceutico.