STEVANATO GROUP ANNUNCIA L'INGRESSO DI FABIO BUTTIGNON NEL CDA - StevanatoGroup
STEVANATO GROUP ANNUNCIA L'INGRESSO DI FABIO BUTTIGNON NEL CDA - StevanatoGroup
Home - StevanatoGroup > News ed Eventi - StevanatoGroup > Comunicati stampa - StevanatoGroup > STEVANATO GROUP ANNUNCIA L'INGRESSO DI FABIO BUTTIGNON NEL CDA - StevanatoGroup
page-wrapper

aprile, 14 2014

STEVANATO GROUP ANNUNCIA L'INGRESSO DI FABIO BUTTIGNON NEL CDA

Stevanato Group, protagonista sul panorama internazionale nella produzione di tubofiale per insulina e di contenitori in vetro ad uso farmaceutico, nella tecnologia per macchine formatrici di tubovetro nonché di macchine di ispezione visiva, annuncia che il Prof. Fabio Buttignon è entrato a far parte dell'azienda in qualità di membro del Consiglio di Amministrazione.

Laureato in Economia Aziendale presso l'Università Ca' Foscari di Venezia, Fabio Buttignon è attualmente professore ordinario di Finanza Aziendale presso l'Università degli Studi di Padova, Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali.

Vanta una lunga esperienza in consulenza finanziaria ed economica, con un focus particolare sulla pianificazione e sul controllo aziendale, sulle operazione di M&A nazionali ed internazionali, sulle valutazioni aziendali.

"Siamo davvero onorati che il Prof. Buttignon abbia accettato di entrare a far parte del nostro Consiglio di Amministrazione - afferma il Cav. Sergio Stevanato, Presidente di Stevanato Group. Sono certo che la sua vasta esperienza in ambito economico e finanziario e le sue preziose competenze offriranno un notevole supporto allo sviluppo e all'implementazione dei nostri piani di crescita futuri."

"È per me un grande piacere unirmi al Consiglio di Amministrazione di Stevanato Group - aggiunge Fabio Buttignon. Il Gruppo sta diventando una realtà globale nel settore dei contenitori in vetro per l'industria farmaceutica, oltre che nel campo dei macchinari per la loro produzione, unendo due vocazioni all'eccellenza che si sostengono a vicenda. Sarà davvero interessante partecipare e contribuire allo sviluppo internazionale di questa azienda. Ringrazio la famiglia Stevanato che, in termini di governance, ha voluto adottare una struttura evoluta, con la presenza di consiglieri indipendenti dalle più svariate competenze."